730 PRECOMPILATO? NON È COSÌ SEMPLICE

In molti casi occorrono conoscenze fiscali specifiche ed è indispensabile essere aggiornati sulle complesse e numerose norme del nostro sistema fiscale. Le istruzioni per la compilazione del 730 sono contenute in oltre 90 pagine e trattano gli argomenti nella loro generalità. Casi specifici o particolari possono non trovare risposta e generare l’errore o l’omissione. 

SERVONO PIN E PASSWORD PER SCARICARLO

Il modello 730 precompilato sarà disponibile in via telematica sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate a partire dal 15 Aprile 2017. Il contribuente, per vederlo, deve però essere in possesso di PIN e PASSWORD. 

NON È DETTO CHE CI SIA TUTTO

Quest’anno aumentano i dati contenuti nella dichiarazione precompilata ma ancora non saranno presenti tutte le informazioni utili alla compilazione della dichiarazione. Come le spese relative a ristrutturazione edilizia, acquisto mobili e risparmio energetico.

SE FAI DA TE SEI TU IL RESPONSABILE

Il contribuente che conferma la dichiarazione precompilata resta comunque responsabile nei confronti dell’Amministrazione Finanziaria non solo per gli eventuali redditi non indicati ma anche per eventuali dati non corretti contenuti nel 730 precompilato con la sola eccezione delle spese deducibili e/o detraibili.

SOLUZIONE CAAF ZERO PROBLEMI

Il contribuente che si rivolge al CAAF, lo delega ad accedere alla dichiarazione precompilata e a presentare il modello 730, affida a professionisti il compito delle verifiche e l’onere delle responsabilità.