Chi deve pagare l’IMU?

I soggetti passivi dell’imposta sono i possessori di immobili, intendendosi per tali il proprietario ovvero il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi. È soggetto passivo dell’imposta il genitore assegnatario della casa familiare a seguito di provvedimento del giudice che costituisce altresì il diritto di abitazione in capo al genitore affidatario dei figli.

L’IMU non è dovuta sulle abitazioni principali e relative pertinenze, tranne quelle censite nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. Per pertinenze dell’abitazione principale si intendono quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6, C/7, e l’esenzione spetta nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna categoria.

Sono previste riduzioni, in presenza di determinati requisiti, in caso di fabbricati concessi in comodato con contratto registrato a parenti in linea retta di primo grado, fabbricati inabitabili/inagibili, fabbricati di interesse storico o artistico, fabbricati locati a canone concordato, fabbricato tenuto a disposizione da pensionati residenti all’estero.