Caaf CGIL Emilia Romagna 730 2020

Il Caaf CGIL c’è e malgrado le difficoltà dovute all’emergenza coronavirus è al lavoro per garantire come di consueto l’assistenza per la compilazione del modello 730 (e del modello F24 per il pagamento dell'imposta Imu). 

Da quest’anno inoltre ci sono diverse modalità per usufruire del servizio:

• su appuntamento presso i nostri uffici territoriali
• tramite invio della documentazione online e ritiro del modello presso i nostri uffici (disponibile da fine maggio 2020)
• con la presentazione della dichiarazione online direttamente da casa con l'assistenza di Caaf CGIL

E dal 1° giugno digitando www.cgilonline.it o scaricando l’apposita app da Google Play o da App Store, potrai accedere ai servizi on line del Caaf CGIL comodamente da casa!

Ricorda:

la scadenza per la presentazione del modello 730 è stata prorogata al 30 settembre 2020.

CONTATTA L’UFFICIO T TERRITORIALE PIÙ VICINO A TE DOVE TI SPIEGHERANNO NEL DETTAGLIO TUTTE LE MODALITÀ

5 ragioni per dare la delega del tuo 730 al CAAF CGIL

730 PRECOMPILATO? NON È COSÌ SEMPLICE

In molti casi occorrono conoscenze fiscali specifiche ed è indispensabile essere aggiornati sulle complesse e numerose norme del nostro sistema fiscale. Le istruzioni per la compilazione del 730 sono contenute in oltre 100 pagine e trattano gli argomenti nella loro generalità. Casi specifici o particolari possono non trovare risposta e generare l’errore o l’omissione.

SERVONO PIN E PASSWORD PER SCARICARLO

Il modello 730 precompilato sarà disponibile in via telematica sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Il contribuente, per vederlo, deve però essere in possesso di PIN e PASSWORD oppure identità SPID.

NON È DETTO CHE CI SIA TUTTO

Anche quest’anno nella dichiarazione precompilata non saranno presenti tutte le informazioni utili alla compilazione della dichiarazione.
Come ad esempio le spese per l’istruzione diversa da quella universitaria, per l’attività sportiva dei ragazzi da 5 a 18 anni, per i canoni degli studenti universitari, le erogazioni liberali ad alcune Onlus e Ong e agli istituti scolastici e le spese di intermediazione immobiliare.

SE FAI DA TE SEI TU IL RESPONSABILE

Il contribuente che conferma la dichiarazione precompilata resta comunque responsabile nei confronti dell’Amministrazione Finanziaria non solo per gli eventuali redditi non indicati ma anche per eventuali dati non corretti contenuti nel 730 precompilato con la sola eccezione delle spese deducibili e/o detraibili.

CON CAAF CGIL ZERO PROBLEMI

Il contribuente che si rivolge al CAAF, lo delega ad accedere alla dichiarazione precompilata e a presentare il modello 730, affida a professionisti il compito delle verifiche e l’onere delle responsabilità.